RUNCARD

RunHACK non si ferma e diventa virtuale



Grazie al supporto di Cisco, la seconda edizione dell’hackathon a tema running, sport, tecnologia e community si svolgerà con modalità innovative.

 RunHACK non si ferma. Alla luce del decreto del 4 marzo 2020, runHACK, l’hackathon organizzato da FIDAL, Runcard, Infront e tree, non viene annullato, ma si trasforma in una grande opportunità. Grazie agli strumenti tecnologici innovativi messi a disposizione da Cisco, RunHACK diventa il primo hackathon in modalità virtuale a tema running, sport, tecnologia e community.

L’obiettivo rimane lo stesso: trovare soluzioni innovative per il mondo del running, ma i team parteciperanno da tutta Italia, rendendo l’hackhaton ancora più agile e diffuso. Oggi più che mai, le parole chiave del secondo runHACK saranno sport, tecnologia e community.

RunHACK è dedicato ad amanti dello sport, studenti, neolaureati, innovatori, web developer, maker, esperti e appassionati di marketing, appassionati di digital e tech, che si potranno iscrivere fino al 26 marzo 2020.  I concorrenti (persone fisiche, team e startup) potranno candidarsi su https://tree.it/run-hack-2020/