RUNCARD

Lutto, addio a Alessio Giovannini



Alessio Giovannini, 40 anni compiuti appena lo scorso 15 luglio, in forza all’area comunicazione FIDAL e prima ancora al Comitato regionale Marche, stimato e apprezzato da tutti sia per le doti professionali, sia per una sensibilità umana fuori dal comune, ci ha lasciati.

Lo piangono oggi i familiari, gli amici, i colleghi di lavoro, i tanti che hanno avuto modo di incrociarne il sorriso ed il talento.

Alessio è stato ricordato con un minuto di silenzio in occasione degli Stati Generali dello Sport Italiano in corso di svolgimento a Roma, nel Salone d’Onore del CONI.

La camera ardente è allestita a partire da oggi, giovedì 17 gennaio, dalle 12 alle 14, all’ospedale Lazzaro Spallanzani di Roma, e poi domani sera, dalle 18.30, al Palaindoor di Ancona. I funerali si terranno venerdì 18 gennaio alle 11.30 sul sagrato di piazza Santa Maria Assunta a Pieve Torina (Macerata).

Alessio aveva mosso i primi passi nel giornalismo come corrispondente locale dell’agenzia Ansa nelle sue Marche, per un paio di anni e fino al 2003 aveva lavorato anche all’emittente locale Telemacerata, appassionandosi in particolar modo, alle vicende della Lube volley, poi era approdato a È Tv Macerata. Da quell’anno sono iniziati i primi passi nel mondo del giornalismo sportivo, dove è entrato nel 2003 come addetto stampa della Fidal Marche, dove è rimasto sino al 2009, occupandosi della comunicazione e degli eventi del palaindoor di Ancona.

Aveva seguito i primissimi passi di Runcard.

Per chi volesse ricordarlo, la famiglia suggerisce una donazione all’Associazione italiana contro le leucemie-linfomi e mieloma, così come richiesto da Alessio in occasione del suo ultimo compleanno.