RUNCARD

“Lotta al doping”, ripartito di slancio il progetto FIDAL nelle scuole d’Italia



La Federazione Italiana di Atletica Leggera dal 2016, promuove e sostiene in sinergia con ASSITAL (Associazione Italiana Tecnici Atletica Leggera) il progetto “Lotta al doping”, finalizzato ad informare-formare gli allievi degli Istituti Scolastici di Secondo Grado e i Licei Sportivi in particolare, sulla problematica del doping nello sport. Il tema è stato affrontato da un pool composto da una trentina di esperti che, formati nello specifico da FIDAL con un training dedicato, hanno messo i ragazzi partecipanti di fronte alla realtà del fenomeno denunciandone lo scostamento dall’etica sportiva e le nefaste conseguenze psico-fisiche derivanti da questa pratica.

La risposta da parte del mondo scolastico è stata molto positiva sia per quanto riguarda il numero di richieste per l’inserimento in calendario e, soprattutto, nelle risposte e nelle interazioni dei partecipanti agli incontri. 20.834 gli studenti di 157 istituti scolastici che si sono attivati in quasi tutta Italia tra il 2017 e il 2018.

Obiettivi dichiarati del progetto sono diffondere la cultura della salute e della legalità sportiva nei giovani, promuovendo una corretta e puntuale informazione sul fenomeno del doping nelle sue varie articolazioni, sui suoi effetti nell’organismo e sulle sue implicazioni. Tutto questo per contribuire allo sviluppo nelle nuove generazioni di stili di vita sani e comportamenti ispirati ai principi di legalità e convivenza leale e civile.

Il Progetto Lotta al Doping, sotto la guida del Prof. Ponchio, è ripartito di slancio anche quest’anno.

Sotto le foto del seminario, tenuto dall’ex grande velocista azzurra e trainer Marisa Masullo ieri al liceo Farnesina di Roma, alla presenza di circa 110 studenti .