RUNCARD

L’importanza del massaggio post esercizio fisico



I corridori sanno da tempo che un buon massaggio può stimolare il loro recupero dopo una gara impegnativa o un duro allenamento.

Ci sono tempi specifici per sottoporsi al massaggio del tessuto connettivo se si vogliono aumentare i benefici del massaggio. In primo luogo, è importante capire quali sono questi benefici perché ti aiuteranno a programmare la sessione di massaggio per il momento ottimale. I massaggi profondi dei tessuti migliorano il flusso sanguigno ai muscoli stimolando il sistema circolatorio. Otterrete un afflusso di sangue ricco di ossigeno, che aiuta ad eliminare i sottoprodotti dell’esercizio fisico e fornisce nutrienti freschi.

Mentre i benefici circolatori del massaggio sono profondi, altri benefici delle sessioni regolari includono: riduzione del dolore muscolare esistente, miglioramento della gamma di movimento, e la rottura di aderenze che possono limitare il movimento dei muscoli.

Poiché il lavoro sui tessuti profondi rilascia prodotti di scarto a livello cellulare – e può anche lasciarti leggermente indolenzito – è meglio considerarli un tipo di allenamento. L’inquadratura dei massaggi come allenamenti ti aiuta a programmare i tuoi massaggi in modo più strategico.

Si dovrebbe sempre effettuare un massaggio dopo la corsa e preferibilmente con una facile corsa pianificata per il giorno successivo. Questo aiuta il tuo corpo insieme al processo di recupero e ti assicura di non sprecare i benefici facendo un duro allenamento 12-24 ore dopo.

Se si esegue una faticosa sessione o una lunga corsa il giorno dopo un massaggio, si stanno semplicemente contraendo i muscoli, introducendo più prodotti di scarto, e disidratando ulteriormente i muscoli, che non aumenterà i benefici del massaggio.

Se possibile, è utile anche programmare il massaggio dopo una corsa facile, non un duro allenamento o una lunga corsa. Idealmente, si desidera che i muscoli siano relativamente rilassati e non in uno stato di affaticamento.
Questo è anche il motivo per cui non è mai consigliato di fare un massaggio il giorno di una maratona o il giorno dopo. C’è una notevole quantità di danni muscolari dopo una gara di questa distanza, compresa l’infiammazione, quindi è saggio lasciare che il corpo “guarisca” da solo per i primi due giorni. Più tardi nella settimana, dopo circa tre-cinque giorni, è possibile programmare un massaggio dopo che il corpo ha affrontato i sintomi acuti di dolore post-maratona e danni muscolari.

Ricordate che il massaggio può essere più utile durante i periodi di allenamento pesante. Se state raggiungendo nuovi record di chilometraggio settimanale, preparandovi per la vostra prima maratona, o facendo allenamenti più veloci , il vostro allenamento è ad un nuovo picco. Bene dunque recuperare di conseguenza e utilizzare il massaggio per aiutare a prevenire le lesioni.

Per estendere ulteriormente i benefici del massaggio, è possibile aiutare il processo di rimozione dei prodotti di scarto rimanendo idratati e bevendo molta acqua. Combinato con una dieta  di cibi integrali, otterrete il massimo dalle vostre sessioni di massaggio tissutale , e potrete recuperare molto più rapidamente, in modo da potervi allenare più duramente e correre più velocemente.