RUNCARD

Il 20 gennaio 2019 edizione n° 20 della Corsa di Miguel



Il prossimo 20 gennaio la Corsa di Miguel compirà i suoi primi 20 anni.

I Ponti, il Tevere, il Foro Italico… La Corsa di Miguel è da sempre un tuffo nel cuore della Roma sportiva. Oggi ancora di più visto il raduno allo stadio dei Marmi Pietro Mennea e l’arrivo nella grandezza dello Stadio Olimpico.

La partenza a onde permetterà di dare più spazio ai podisti e farà in modo che ogni atleta possa godere in pieno del proprio ingresso trionfante nello Stadio Olimpico.

La storia della Corsa di Miguel parte il 9 gennaio del 2000, una data tutt’altro che casuale: proprio il 9 gennaio del 1978 Miguel Sanchez, podista e poeta argentino, venne rapito da un commando paramilitare, diventando uno dei quasi 30.000 desaparecidos vittime della dittatura. Nata da un’idea del giornalista della Gazzetta dello Sport Valerio Piccioni e organizzata dal Club Atletico Centrale in collaborazione con l’Assessorato alle Politiche Sportive del Comune di Roma, la prima edizione della corsa vede ai nastri di partenza più di 1500 appassionati, tra competitiva e non competitiva.

Dal 2015 gli organizzatori hanno scelto come nuovo ed esclusivo traguardo dell’intera manifestazione il tartan dello Stadio Olimpico, divenuto uno dei tratti distintivi della Corsa assieme alla caratteristica cornice dello Stadio dei Marmi Piero Mennea, scelto come location per l’accoglienza dei runners prima e dopo la gara.

Per loro è pronta  sorpresa, un regalo che ripercorre due decenni di storia e di ricordo della memoria di Miguel e del suo straordinario percorso umano e sportivo.

Infatti, per tutti coloro che taglieranno il traguardo delle 10 KM (competitiva o non competitiva) è stata fatta coniare una specialissima medaglia ricordo che, anche sul nastro, onora la storia della corsa e la  partecipazione.

Iscriviti subito, clicca qui.