RUNCARD

Domenica 7 ottobre il tour della Bandiera Azzurra fa tappa a Valdobbiadene



Continua il tour di eventi di “corsa e camminata urbana” tra i 5 e i 12 km, nei parchi e nei percorsi misurati e certificati da FIDAL: domenica 7 ottobre è la volta di Valdobbiadene, una delle le città italiane nelle quali quest’anno sventola la Bandiera Azzurra, assegnata dalla Federazione Italiana Di Atletica Leggera (FIDAL) e dall’Associazione Nazionale Comuni Italiani.

Il tour, iniziato da Milano e che ha toccato via via CosenzaValdengoPesaroCataniaNapoli,  vedrà appunto la tappa di Valdobbiadene, per poi concludersi a Cagliari.

La Bandiere Azzurre sono stabilite da un comitato di tecnici ed esperti, e conferite a quei Comuni appartenenti al network delle “Città della Corsa e del Cammino”, istituito da FIDAL e ANCI, che si siano distinti per un particolare impegno nella promozione della corsa e della camminata quali strumenti di benessere fisico e salute, e per la creazione di percorsi pubblici adeguati e certificati FIDAL, spazi verdi qualificati, eventi e attività.

Maurizio Damilano, il campione olimpico ideatore e coordinatore del progetto, spiega che concorrere per la Bandiera Azzurra “è un percorso virtuoso che conduce le amministrazioni locali a sportivizzare le città, mettendo al centro la connessione tra spazi e percorsi verdi pubblici e salute del cittadino, poiché questa è strettamente correlata alla presenza e gestione virtuosa degli spazi urbani per la pratica sportiva”.

L’obiettivo è stimolare i Comuni a prendere coscienza del concetto di “salute urbana” del cittadino, anche in considerazione dell’aumentato tasso di sedentarietà della popolazione italiana (si dichiara completamente sedentario circa il 42% della popolazione) e dell’aumento esponenziale delle patologie ad esso correlate.

Appuntamento dunque domenica 7 ottobre a Valdobbiadene (TV), alla Villa dei Cedri, in Strada la Cordana 6.

Iscrizioni e ritiro pettorali dalle ore 8.00 alle ore 9.00.

Alle 9.00 partenza per la corsa/camminata lungo l’anello del Prosecco Superiore su un percorso di 8 km.