RUNCARD

Di corsa col passeggino…si può!



A tutte quelle mamme, e anche papà, che sono diventati genitori da non molto e pensano che le loro corse al parco siano per motivi di tempo poco compatibili  con il loro status genitoriale, vogliamo dire che correre si può, anche con il passeggino.

Non solo è fattibile, ma anzi è una bellissima sensazione che farà anche piacere al piccolo, o piccola, che porterete in giro non semplicemente a spasso, ma proprio di corsa!

Ovviamente correre col passeggino necessita di una serie di accortezze.

Innanzitutto il mezzo: per correre il classico passeggino con le quattro piccole ruote è assolutamente inadatto, dunque occorre munirsi di uno dei sempre più diffusi “stroller” costruiti con le ruote delle dimensioni di una bicicletta da bambino, posizionate in coppia nella parte posteriore del passeggino, e con la ruota singola davanti.

Il manubrio è costituito da un unico asse, e molti modelli, anche quelli meno costosi, hanno delle molle posteriori che fungono da ammortizzatori.

Alcuni modelli hanno una forma più aerodinamica di altri, e occorre prestare attenzione al fatto che abbiano la possibilità di far passare l’aria attraverso la capotte, tramite delle traforature del tessuto, sennò l’effetto paracadute quando si corre è assicurato.

Passiamo ora a qualche consiglio di buonsenso.

Quando si corre è preferibile bloccare in posizione fissa la ruota anteriore, rendendo così il passeggino più stabile.

Non è sicuro  correre con un bambino sotto i sei mesi in un passeggino da  jogging, a meno che il passeggino non abbia un adattatore per seggiolino auto.

La maggior parte dei passeggini da jogging ha un cestino sottostante, così come altri comparti, così si dovrebbe avere sufficiente  spazio per le cose di cui potreste aver bisogno durante la corsa.

Nelle giornate calde, assicurarsi che il bambino non sia troppo vestito e che sia protetto con una visiera e con la protezione solare.

Infine, ricordatevi di non staccare mai le braccia contemporaneamente dal manubrio.