RUNCARD

Correre sulla sabbia



Alternativa stagionale a superfici come l’asfalto o al tapis roulant della palestra, correre sulla sabbia della spiaggia è un buon metodo di allenamento quando si è in vacanza

Quali sono i benefici?

Correre sulla sabbia è un modo eccellente di diversificare la tua esperienza di corsa, tenendo il livello di rischio infortunio ad un livello basso. A differenza delle superfici rigide e dure, la sabbia ammortizza l’impatto del piede sul terreno, alleggerendo così il contraccolpo sulla struttura muscolo-scheletrica del corpo.

La corsa sulla sabbia è meno impattante sulle giunture di ginocchia e piedi, così come sui tendini, rendendoli meno esposti a infortuni e tendiniti

 

La sabbia bagnata o asciutta crea anche una superficie instabile, che aiuta in modo naturale a irrobustire i muscoli che supportano e stabilizzano le caviglie.

I muscoli devono lavorare più duramente per farti tenere la velocità, e dunque si consuma più energia.

Correre scalzi nell’acqua fino a metà polpaccio aiuta anche ad aumentare la circolazione sanguigna, e riduce la sensazione delle “gambe pesanti”.

Correre in salita sulle dune è un esercizio faticoso ma ottimo dal punto di vista dell’intensità cardiovascolare.

 

Come prepararsi

Rispetta lo stesso schema di riscaldamento che usi abitualmente in città o al parco.

Puoi alternare corse a piedi a nudi ad altre con le scarpe.

All’inizio corri sul bagnasciuga, dove la sabbia è più compatta.

Ricordati sempre, in questa stagione, di usare occhiali da sole una protezione solare appropriata.