RUNCARD

Come essere subito pronti a correre dopo un lungo viaggio aereo



Poche cose danno più soddisfazione di una corsa-vacanza: partire con le scarpe nella valigia per andare a disputare una bella gara, magari all’estero, magari una località ricca di fascino.

Ma un fisico tonico e fresco e un viaggio in aereo non sempre vanno mano nella mano.Dunque di seguito qualche consiglio per evitare brutte sensazioni, e affrontare senza timori vacanze e trasferte.

Informatevi bene sul vostro hotel

Che alloggiate in un hotel o in un bed&breakfast, è importante sapere che cosa vi aspetta.

Magari è meglio spendere qualcosa in più, ma avere a disposizione una stanza silenziosa e buia è di grande importanza: spesso è difficile per molti di noi dormire in ambienti diversi dalla propria casa, se non ci sono le condizioni ideali poi si rischia di passare notti insonni, a tutto svantaggio delle prestazioni sportive.

Una mascherina per gli occhi e i tappi in cera è buona norma portarli con se.

 Alimentarsi in maniera appropriata
La notte antecedente la partenza consumate un pò più di fibre del solito.
Dopo cena bevete una tazza di tisana che contenga liquirizia, coriandolo, menta e lemongrass.
Questa combinazione aiuta la digestione.
Assolutamente da evitare: alcol e troppi carboidrati
 
 Idratarsi e….idratarsi!

L’aria dell’aereo è secca e ci si disidrata più di quanto ce ne accorgiamo.

Non fare affidamento al solo servizio fornito dalla compagnia: portatevi una vostra bottiglia (che dovrete comprare dopo  aver passato i controlli).

Indossate calze sportive di compressione

Questo articolo sportivo vi aiuterà a minimizzare la sensazione di “gambe pesanti” , aiutando la corretta circolazione del sangue

Snack intelligenti

Evitate gli snack delle compagnie aeree: solitamente sono ad alto livello di zuccheri semplici e grassi saturi che fanno alzare il livello di zucchero nel sangue.

Portatevi noci, mandorle, magari con agrumi liofilizzati.

Muovetevi spesso

Prenotate il posto lato corridoio, cosi da potervi alzare senza problemi.

Sarebbe ideale alzarsi ogni 30 minuti e fare due passi

Dopo il volo

Allungatevi

I flessori del bacino e i dorsali saranno piuttosto contratti dopo un volo medio lungo, dunque appena possibile dedicate circa 8 minuti a fare stretching a queste due parti, oltre ai quadricipiti e ai polpacci.

Anche un po’ di rotazioni delle braccia faranno bene.

Alzate le gambe

Dopo la corsa, sdraiatevi sulla schiena e mettete le gambe in alto, appoggiando i talloni ad una superficie verticale: così facendo si faciliterà il movimento dei fluidi.

Anche un’adeguata stimolazione della pianta dei piedi è un toccasana dopo un lungo viaggio che precede una corsa impegnativa.

Yoga

Qualche esercizio di yoga per runners può essere di grande aiuto.

Magari collegatevi a un video su internet ed eseguite una mezz’ora di benefici e appositi allungamenti.