RUNCARD

Bandiera azzurra, partito il tour



Come da tradizione sarà Maurizio Damilano, il campione olimpico di marcia, oro a Mosca ’80, ideatore e coordinatore del progetto realizzato da FIDAL (Federazione Italiana di Atletica Leggera) e ANCI (Associazione Nazionale dei Comuni Italiani), a rimettere nelle mani del sindaco di Oristano Andrea Lutzu la Bandiera Azzurra, simbolo delle città impegnate nella promozione della salute e di sani stili di vita attraverso la pratica del cammino e della corsa nel contesto urbano.

La consegna ufficiale avverrà domenica 1° marzo, all’inizio della manifestazione che prende il nome dalla “Mezzamaratona del Giudicato di Oristano”, sui canonici 21,097 km, e che vede la disputa di altre tre prove più brevi: una competitiva di 12 km e due non competitive di 8 e 5 km per tutti gli amatori, gli appassionati e i gruppi di cammino che vorranno fare una salutare passeggiata lungo le antiche strade della meravigliosa città sarda.

Non solo Oristano: la Bandiera Azzurra 2020 sventolerà, infatti, per tutto il 2020 in altri nove Comuni italiani, scelti tra quelli che già aderiscono alla Rete delle Città della Corsa e del Cammino. Il Tour Bandiera Azzurra farà tappa anche a Genova, Cernusco sul Naviglio, Montepulciano, Tornareccio, Caprarica di Lecce, Bellusco, Carmignano di Brenta, Cinisello Balsamo e Alberobello.

“La terza edizione del Tour vede un entusiasmo crescente da parte dei Comuni nell’aderire non solo a un format di manifestazione che coinvolge tutta la cittadinanza e, nella maggior parte dei casi, anche le scuole; ma anche un’idea di città che promuove la salute e il benessere dei propri cittadini pianificando sempre più spazi e opportunità a misura di cammino e di corsa, due attività base adatte a tutti i livelli di abilità e a tutte le età”, ha detto il vicepresidente vicario ANCI delegato allo sport Roberto Pella.

“Lasciata la Sardegna – conferma Maurizio Damilano – il Tour di Bandiera Azzurra percorrerà tutta l’Italia. Assegnando la Bandiera Azzurra, premiamo città in virtù dei percorsi realizzati e delle loro iniziative a favore di un migliore stile di vita, proponendo negli spazi urbani più appropriati la divulgazione dei benefici del tenersi in forma attraverso una pratica sportiva consapevole”.

“È un particolare piacere che il Tour riparta da Oristano – le parole del presidente FIDAL Alfio Giomi – dove da decenni opera una società d’atletica che ha dato tantissimo al nostro movimento, lanciando campioni come i velocisti Anna Rita Angotzi e Giorgio Marras, la lunghista Valentina Uccheddu, e di recente lo sprinter Lorenzo Patta. Sono felice che il progetto Bandiera Azzurra 2020 inizi proprio da qui”.